Corigliano Rossano. Caro Gasolio: misure a contrasto, Regione Calabria a lavoro per soluzioni |VIDEO

Emergenza caro gasolio e gli effetti catastrofici sulle marinerie calabresi. Ma i rincari non riguardano solo i carburanti, ma tutto il materiale occorrente necessario all’esercizio della pesca. A Schiavonea la situazione è ai limiti della disperazione, parliamo di una delle più imponenti marineria della Calabria.  L’associazione dei pescatori “Aprimar” ha consegnato una mozione già trasmessa all’assessorato all’agricoltura della Regione Calabria circa il «riconoscimento di contributi sul caro gasolio già nel marzo del 2022 e aiuti sul programma Feap».

Ci sono ancora per la Calabria altri 20milioni di euro (fondi Po Feamp) da ripartire. Come è noto, l’Europa pone delle limitazioni circa gli aiuti.

E’ tutta una economia a rischio, a partire dal funzionamento del Mercato ittico, dalle aste a cui partecipano commercianti provenienti da tutta la Calabria e dalla vicina Basilica. Due tonnellate di pesce al giorno e si movimenta denaro per circa 20mila euro. 35 motopescherecci per la pesca a strascico; 80 barche a remi per la piccola pesca artigianale; 5 motobarche per la pesca del pesce azzurro. Un totale di 120 mezzi e di 370 persone. Tutto questo è oggi compromesso.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.