Corigliano Rossano. Approvato piano di fattibilità viabilità Contrada Amica

CORIGLIANO-ROSSANO. È stato approvato in Giunta comunale lo studio di fattibilità per la realizzazione di una nuova strada di collegamento e di una serie di interventi tecnici da portare a termine in contrada Amica.

Tra le linee guida di questa amministrazione vi è quella di procedere nella programmazione di una serie di interventi mirati a riqualificare le contrade dotandole di collegamenti e restituendo ai cittadini le aree destinate a servizi attualmente difficilmente fruibili.

Intento dell’intervento è, dunque, quello di realizzare una nuova viabilità che consenta una maggior fruibilità di spazi ad uso collettivo come la Scuola Amica, l’impianto Sportivo e la Piazzetta attualmente difficilmente raggiungibili, se non con una strada di fortuna sterrata e senza una vera e propria urbanizzazione.

Questo anche per valorizzare le opere già realizzate o in fase di realizzazione nell’area.

Lo studio di fattibilità prevede la costruzione di un anello viario di collegamento che connetta al resto della rete stradale la scuola, l’impianto sportivo, la piazza e l’area giochi, con marciapiede e illuminazione pubblica. La raccolta delle acque piovane sarà assicurata da caditoie, la rete fognante sarà realizzata con condotta in PVC.

«Dopo aver realizzato uno spazio giochi nella piazza ed aver sbloccato i lavori per la riqualificazione dell’impianto sportivo – dichiara il sindaco Flavio Stasi – che partiranno a breve, questo è forse l’intervento più importante per riqualificare contrada Amica, con l’obiettivo di rendere questi spazi fruibili. Amica come tante altre contrade, infatti, ha pochi spazi comuni e quelli che ha sono poco accessibili. Questo intervento consentirà di vivere la zona e gli spazi pubblici in maniera diversa, rigenerando un’area e contribuendo a rigenerare l’intera contrada. La nostra attenzione, sulle diverse aree che compongono la nostra città è dimostrata nei fatti e continuerà ad esserci»

comunicato stampa

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *