Corigliano-Rossano, alla fondazione Mortati la bozza di Statuto non piace |VIDEO

I ritardi sull’approvazione dello Statuto, la obbligatorietà o meno di decentrare, i principi di partecipazione democratica, l’istituzione dei municipi elettivi o le circoscrizioni, e altre questioni che attengono al nome della città, allo stemma, e al ruolo del centro Jonico nel contesto provinciale. Un importante incontro-dibattito si è tenuto nelle ultime ore a Corigliano Rossano sulla bozza di Statuto comunale che viaggia con quattro anni di ritardo.

Il sindaco Flavio Stasi conferma la convinzione che tra maggioranza e minoranza si arrivare a una soluzione sui municipi. A chi chiede un commissario ad acta risponde.

Walter Nocito, docente Unical, ha esposto le norme che riguardano il decentramento amministrativo degli enti locali. Tocca anche il tema del commissariamento.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *