Corigliano, concluso il progetto “Pane, amore e made in Italy”



Si conclude il progetto “Pane, Amore e Made in Italy” che recupera la tradizione del pane e valorizza le tipicità regionali Una rete di scuole e associazioni insieme per valorizzare le eccellenze del Made in Italy. Dopo le attività laboratoriali tenutesi nei tre istituti partecipanti, la partecipazione alla Gran Festa del Pane di Altomonte, una visita a Belmonte Calabro, borgo calabrese inserito nel circuito del Cammino del Pane, con la bellezza dei suoi mulini ad acqua, e un’esperienza manuale di pane-pizza tenutasi a Montalto Uffugo, con l’uso di farine speciali di origine biologica, giunge all’epilogo con una manifestazione di chiusura il progetto “Pane, Amore e Made in Italy” qui a Corigliano. Nato da un’idea del professore Alessio Fabiano e sposato in pieno dalla dirigente dell’Istituto Comprensivo Erodoto di Corigliano, Susanna Capalbo, l’iniziativa rappresenta una sperimentazione scolastica in cui il tema del pane è stato utilizzato come sfondo integratore di un percorso didattico-laboratoriale. Finanziato e patrocinato dall’Unione Europea, dal Miur, dall’Ufficio Scolastico Regionale, dal comune di Corigliano e realizzato con il contributo fattivo dell’associazione per la formazione e la cittadinanza digitale AeT Education & Training, il percorso ha coinvolto anche altri due Istituti Comprensivi di Corigliano: il Don Bosco e il Tieri; mentre l’Accademia delle Tradizioni Enogastronomiche di Calabria, presieduta da Giorgio Durante, ha coordinato tutti gli aspetti tecnici e di comunicazione.

(fonte: La Provincia di Cosenza)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.