Civita. Il sindaco Tocci esprime solidarietà al popolo albanese



Civita – “Siamo vicini al popolo albanese, nostro fratello, che sta vivendo in queste ore la tragedia del terremoto. Siamo vicini alla sofferenza di comunità a cui siamo legati da sempre”. Il sindaco di Civita, Alessandro Tocci, la giunta, il consiglio comunale e l’intera comunità esprimono “vicinanza e solidarietà all’intero popolo albanese duramente provato dal devastante terremoto di magnitudo 6,2 di ieri notte. Un terremoto, sentito anche in Puglia, Campania e Basilicata, che ha causato morte e distruzione”. Al momento, infatti, ma il bilancio, purtroppo è destinato a salire, sono stati recuperati venticinque morti, tre dei quali bambini. Una quindicina sono i dispersi e diverse centinaia i feriti. “In un momento così drammatico – dichiara il sindaco del borgo arbëresh, Alessandro Tocci – ci stringiamo ancor di più al fianco dei nostri fratelli impegnati insieme ai volontari nelle operazioni di soccorso e di organizzazione degli aiuti alle popolazioni duramente colpite. Le notizie che arrivano dall’Albania ci mettono in uno stato assoluto di angoscia. Nel nostro piccolo, come arbëreshe, mettiamo fin da ora a disposizione – annuncia, alla fine, il sindaco Alessandro Tocci – tutto ciò che le nostre forze possano consentire, per avviare iniziative di solidarietà verso il popolo albanese che in queste ore non sta vivendo momenti felici” (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.