Cassano Ionio. Ordinanza del sindaco: tampone obbligatorio per chi lavora a contatto con il pubblico

 

Cassano all’Ionio – Attività obbligatoria di screening per il personale di attività a contatto con il pubblico. Lo ha disposto, con apposita ordinanza, il sindaco Giovanni Papasso al fine di mettere in campo ulteriori misure per la prevenzione e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. L’ordinanza, nello specifico, prevede che «tutte le attività a contatto con il pubblico sottopongano il proprio personale dipendente a tampone antigenico nasofaringeo, affinché ne venga accertata la negatività. Ovviamente, per chi avesse già effettuato il tampone, sia nella forma antigenica che molecolare, a far data dal 12 novembre u.s., non sarà necessario ripetere l’esame».

Queste le attività interessate, riportate nell’ordinanza: strutture socio-sanitarie; ditta della Rsu; supermercati e attività di vendita di generi alimentari; distributori di carburante; Uffici postali; Uffici bancari; Caf; frantoi; attività commerciali aperte al pubblico; magazzini per la lavorazione e la vendita di ortofrutta. Si dispone, inoltre, che tali attività comunichino al Comune l’avvenuto esame.

«È importante – sottolinea il sindaco Papasso – essere prudenti e adottare tutte le misure necessarie per evitare che il virus continui a diffondersi».

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.