Cassano. Bracciantato, extracomunitari in protesta. Lavoro sottopagato

last minute

Cassano – Rivendicano differenze salariali per lavoro che si ritiene in parte sottopagato. E’ un gruppo di lavorati extra comunicati che questa mattina hanno dato vita a una protesta nei pressi del Palazzo di Città. Si ipotizza di una sorta di sfruttamento del bracciantato agricolo. Da 25 euro al giorno vengono sottatti costi di locazione e di trasporto e non ce la si fa a vivere. Sul posto si sono portati i carabinieri della tenenza di Cassano. E’ intervenuto il sindaco Gianni Papasso e il sindacato Cgil che hanno assunto le rivendicazioni e da qui le prossime tappe da seguire. Formalmente i contrari di assunzione, da una prima lettura, sono regolari, ma c’è da approffondire la ragione della contestazione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.