Caso Rapani, indagini in corso. Nutriti sospetti



Rossano- Ad indagare sul grave atto intimidatorio perpetrato ai danni del coordinatore regionale Fdi/An Ernesto Rapani saranno gli uomini del commissariato di pubblica sicurezza di Rossano dove l’esponente politico si sarebbe recato per formalizzare una regolare denuncia. Ignoti avrebbero agito allentando i bulloni della Vespa con cui solitamente Rapani gira nel periodo estivo. Massima la riservatezza circa i contenuti della conversazione con gli investigatori. Forti indizi ed altrettanti sospetti sembrano orientare gli 007 ai quali spetta il compito di scoprire l’eventuale o gli eventuali responsabili.

Tra le attività avviate, il reperimento di immagini di video sorveglianza di impianti disposti nei loghi dove Rapani ha provvisoriamente parcheggiato il mezzo. Il rappresentante di Fdi/An è la terza volta che è destinatario di atti intimidatori: due auto incendiate e sessantotto piante di ulivo tagliate.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.