Carabinieri Rossano, cambio al vertice della Compagnia



carabinieri

Il capitano Proietti e il tenente Sganzerla

Dopo tre anni alla guida della Compagnia Carabinieri di Rossano, il capitano Angelo Proietti lascia il comando al tenente Carlo Alberto Sganzerla. Ventisette anni, originario della provincia di Mantova, il tenente (in promozione a capitano) ha frequentato l’Accademia e prestato servizio presso il Battaglione Mobile di Palermo per poi passare, nel 2015, al comando del Norm di Bagheria. Lo attende ora il prestigioso incarico di guidare la Compagnia dei Carabinieri di Rossano, in un territorio dalle molteplici potenzialità in cui ogni sforzo, ha assicurato, sarà teso ad individuare e sradicare il cosiddetto “Stato nello Stato” rappresentato dalla criminalità organizzata, la cui esistenza nel circondario rossanese è già sancita da sentenza.

Il capitano Proietti si prepara invece ad un nuovo incarico presso il Comando provinciale dei Carabinieri di Roma. Molteplici i settori su cui si sono concentrate le attività dell’Arma durante i tre anni del suo comando, tra cui le operazioni in collaborazione con la Dda di Catanzaro nel campo delle estorsioni aggravate dal metodo mafioso, e con il Ros di Catanzaro nell’ambito del contrasto al narcotraffico (tra queste “Stop Drugs”). Ottima in questi anni la collaborazione con le altre forze dell’ordine presenti sul territorio, così come il rapporto di fiducia instaurato con i cittadini in un’ottica di prossimità che deve contraddistinguere l’Arma dei Carabinieri in ogni situazione.

Il cambio della guardia è avvenuto questa mattina presso gli uffici della Compagnia Carabinieri di Rossano.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.