Carabinieri Forestale Cosenza, il bilancio semestrale



COSENZA – Sono stati sei mesi intensi quelli che hanno visto impegnati i Carabinieri Forestale di Cosenza sul vasto territorio provinciale. Il controllo del territorio è uno degli aspetti del lavoro svolto giornalmente dai militari che comprende molteplici ambiti operativi. Dai controlli a tutela del paesaggio, dei corsi d’acqua, del benessere animale, della flora protetta e delle utilizzazioni forestali, nonché la lotta agli incendi boschivi, al bracconaggio ed ai servizi di repressione delle frodi agroalimentari con un occhio particolare per ciò che concerne il settore dei rifiuti e dell’inquinamento ambientale.

I Carabinieri Forestale di Cosenza, guidati dal Ten. Col, Vincenzo Perrone tracciano un primo bilancio negli ambiti di intervento nella Provincia cosentina. Una attività che si è sviluppata attraverso 6.400 controlli effettuati dalle Stazioni presenti sul territorio e dai militari del NIPAAF, Nucleo Investigativo in forza al Gruppo Carabinieri Forestale di Cosenza. 2300 le persone controllate, 250 quelle denunciate, 65 i sequestri penali, 350 gli illeciti amministrativi accertati, 380 le persone sanzionate per un importo di oltre 370mila euro.
Attualmente nella Provincia di Cosenza la specialità Forestale è particolarmente impegnata nella lotta agli incendi boschivi, attraverso una attività di prevenzione del fenomeno e investigativa dello stesso (Comunicato stampa).

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.