Cadavere al porto. Effettuato l’esame autoptico, le ogive corrispondono

IL CORPO NELLA BANCHINA

Corigliano Rossano – Effettuata l’autopsia sul corpo senza vita rinvenuto nella banchina dello scalo portuale di Corigliano Rossano e associato (tre identici tatuaggi)  a Pietro Longobucco. Il medico legale ha ispezionato il cadavere e i tre fori sono il frutto di pallottole sparate dalla stessa pistola rinvenuta nel furgone di Antonio Sanfilippo, irreperibile. Gradualmente i fatti prendono forma. Quel che manca è l’effettivo movente, che potrebbe anche non essere di stampo ‘ndranghetistico, seppure la matrice sia quella. Si rimane intanto in attesa degli esiti del Dna.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *