malasanità

Aste giudiziarie truccate: al via il processo con rito immediato  per 7 indagati, da poche ore imputati. Si parte il 18 dicembre prossimo. Saranno i giudici del tribunale di Castrovillari a doversi pronunziare sulle verità dell’operazione White collar che ha visto coinvolti a vario titolo, professionisti, commercialisti, avvocati, dipendenti pubblici, imprenditori, operanti nell’area della Sibaritide e del Pollino. Su richiesta del pubblico ministero Luca Primicerio, il Gip Carmen Ciarcia ha fissato la data per l’avvio del processo. Gli imputati: Giuseppe Andrea Zangaro, 44 anni, dipendente del Comune di Corigliano-Rossano con funzione di cancelliere nell’ufficio del Giudice di pace, Giorgio Alfonso Le Pera, 49 anni, agronomo, Carmine Placonà, 50 anni, imprenditore, Alfonso Cesare Petrone, 61 anni, avvocato, Luisa Faillace, 41 anni, avvocato, Giovanni Romano, 54 anni, commercialista, Antonio Guarino, 55 anni, imprenditore. La bufera giudiziaria vede coinvolto 49 soggetti, alcuni dei quali sottoposti a misura cautelari, altri denunciati a piede libero. Tra i capi d’imputazione per alcuni, l’associazione a delinquere.