Amendolara si prepara alla Pasqua. “Mater Christi” nella chiesa del Convento

La chiesa del Convento di San Domenico ad Amendolara è pronta ad ospitare la rappresentazione teatrale “Mater Christi”, promossa dall’associazione culturale “L’Istrione”. Una mise en abyme, letteralmente una sequenza di scene incentrate sulla figura delle Vergine Maria. Non una Via Crucis vivente dunque, momento al quale si è abituati ad assistere in questo particolare periodo dell’anno, ma frammenti teatrali dove testo, musica ed interpretazione costruiscono una breve ma intensa narrazione: sicuramente una buona occasione per preparare l’animo a vivere con i giusti sentimenti la Settimana Santa ormai alle porte. Appuntamento per le ore 21 di domani (sabato 9 aprile) nella chiesa del Convento di San Domenico, nel rispetto delle vigenti normative anti Covid-19.

Nata da una idea della presidente dell’associazione, Filomena Presta, l’opera teatrale vedrà la partecipazione, in qualità di interpreti: della piccola Miriana Ruina, di Antonella Pagano, Federica Grisolia, del piccolo Giuseppe Gerundino, di Michele Esposito, Claudia Gallicchio, Giuseppe Rusciano, del piccolo Michele Rina, di Rosanna De Marco, Maria Teresa Santagata e Giuseppe Mortoro. Nel ruolo dei lettori, invece: Angelina Andriani, Luigi Sisci, Tonia Lacopo, Vincenzo Munno, Antonella Presta e Vincenzo La Camera. La costumista è Maria Occhiuzzi Amato; assistenti di scena, Francesca La Canna e Sara Ippolito. All’audio, video e luci ci penserà Rosario Micelli.

Un momento di riflessione e forte spiritualità – in un contesto artistico mozzafiato quale la chiesa del Convento di San Domenico – che l’associazione culturale “L’Istrione” ha voluto donare alla comunità di Amendolara con l’augurio che l’imminente Santa Pasqua possa davvero portare quel forte bagliore di Resurrezione che tutto il Mondo sta aspettando.

COMUNICATO STAMPA

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *