Al via a Corigliano il progetto “S3 Spike”

Al via il progetto sperimentale voluto dalla dirigente scolastica Susanna Capalbo “S3 Spike”  per favorire l’attività sportiva tra i bambini delle classi quarte della scuola primaria dei due Istituti Comprensivi “Erodoto” e “Pasquale Leonetti”. La Capalbo ha proposto questo progetto di sport e socializzazione sulla scia di quanto già avviene in molti istituti scolastici in particolare nel Friuli dove in una scuola primaria lo sport viene praticato in tutte le classi quotidianamente.
L’idea della dirigente è stata accolta favorevolmente dalla società sportiva Volley Corigliano e dal presidente Gennaro Cilento che da anni porta avanti iniziative di sport e socializzazione nelle scuole del territorio.
“Il progetto “S3 Spike” è l’iniziativa della Volley Corigliano – afferma il presidente Cilento -indirizzata ai ragazzi che ha come slogan “All together we can spake” portiamo nelle scuole i valori della volley”. Nei giorni scorsi il progetto è stato presentato presso il plesso scolastico “Amerise” alla presenza oltre che di Susanna Capalbo, dell’assessore alla Pubblica Istruzione Tommaso Mingrone e di quello allo Sport Alessandra Capalbo, del presidente della Volley Corigliano Gennaro Cilento, del direttore sportivo della Caffè Aiello Volley Pino De Patto e del responsabile legale della società sportiva Alessandro Sosto.
L’iniziativa, per questo anno, interesserà gli alunni che frequentano le classi quarte dell’Ic Leonetti e dell’Ic Erodoto.
“Si tratta di un progetto innovativo – ha spiegato la Capalbo – poiché vede i bambini impegnati in un’attività di sport ogni giorno con notevole beneficio sia per il benessere fisico sia per il miglioramento della relazione con gli altri.
La scuola infatti – ha concluso la dirigente scolastica – deve tendere alla formazione dei giovani in termini di cittadinanza attiva e responsabile che lo sport può favorire, implementando il rispetto verso gli altri anche quando questi sono avversari dell’altra squadra”.

Fonte: La Provincia di Cosenza

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.