Agguato al centro commerciale, l’obiettivo era quello di uccidere

agguato

 

L’obiettivo era quello di uccidere. Una raffica di proiettili contro l’imprenditore Pasquale Inzitari, 57enne originario di Rizziconi (Reggio Calabria) proprietario del megastore Expert all’interno del centro commerciale “I Portali” di Corigliano. L’uomo, rimasto illeso nell’agguato andato a vuoto intorno alle 20 di ieri, si trovava a bordo di un fuoristrada quando, secondo una prima ricostruzione, nell’area antistante il centro commerciale sono giunti i killer a bordo di una moto e con il volto coperto dal casco. La pioggia di colpi di pistola ha raggiunto il mezzo di Inzitari e ha danneggiato anche un’altra autovettura parcheggiata nelle vicinanze. I proiettili rinvenuti sono ora all’esame degli inquirenti, così come tutti gli altri elementi già raccolti, tra cui i filmati di alcune videocamere di sorveglianza. Fortunatamente, considerata l’ora e la presenza di gente che affollava il centro commerciale, non si è registrato alcun ferito.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Corigliano agli ordini del capitano Francesco Barone, che hanno già raccolto anche le prime testimonianze. Si lavora ora per ricostruire l’esatta dinamica dell’agguato e per individuarne la matrice.

Inzitari è il padre di Francesco Maria Inzitari, il diciottenne ucciso a Taurianova il 5 dicembre 2009. Ha inoltre ricoperto la carica di consigliere provinciale di Reggio Calabria e di vicesindaco di Rizziconi. Si indaga a 360 gradi, senza tralasciare alcun elemento e senza escludere alcuna pista.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.