A Corigliano Rossano stravince il centrodestra, nella Sibaritide quattro gli eletti



Anche a Corigliano-Rossano stravince il centrodestra di Roberto Occhiuto con il 61.99% . Schiacciante l’affermazione rispetto alla coalizione di centrosinistra di Amalia Bruni che si ferma al 21.59%.

Forza Italia è il primo partito in città anche grazie all’effetto trascinamento di Gianluca Gallo (1843 preferenze), più votato in Calabria e l’ottima affermazione dell’ex sindaco di Corigliano Pasqualina Straface (3743 preferenze in città), per la prima volta a Palazzo Campanella, dopo averci già provato nel 2020 nella lista Santelli presidente e incassando 2675 preferenze. Secondo partito è l’Udc al 10.39%. Lo scudocrociato ha rieletto il generale Giuseppe Graziano già consigliere regionale e segretario questore durante la X legislatura. Tra le battaglie vinte l’approvazione del progetto di legge regionale per la fusione dei comuni di Corigliano Rossano. Nel 2020 viene rieletto con 4904 preferenze e svolge il ruolo di capogruppo in Consiglio regionale. E ieri la riconferma.

Il Pd paga lo scotto di non aver presentato un candidato espressione della città e si colloca al 7%. Buona l’affermazione di Davide Tavernise del M5s, il primo della circoscrizione Nord, eletto Consigliere regionale tra i banchi dell’opposizione. Il pentastellato ha svolto il ruolo di consigliere comunale a Crosia nel 2014, mentre nella primavera del 2018 viene nominato responsabile provinciale dei grillini per le politiche. Alle regionali del 2020 è stato il più votato con 2241 preferenze.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.