Zona dem ROSSANO sosterrà TONINO CARACCIOLO alle prossime elezioni amministrative

zona-dem“Quando prevale la sensazione di sentirsi ospiti a casa propria, quando si richiama il senso di responsabilità di ognuno, vuol dire che è giunto il momento delle scelte”. E’ quanto dichiara il coordinatore Zonadem di Rossano, Nilo Lefosse. ” Rossano non può più aspettare e chi si riconosce sotto la bandiera del PARTITO DEMOCRATICO ha l’obbligo civile e politico di guidare i processi. La proposizione di fantasiose aggregazioni politiche, le più diverse, non è certo la soluzione. Il “modello Cosenza”, che deve ancora essere testato, non può essere la panacea di tutti mali e non è detto che sia adatto a tutti i contesti territoriali. Nessuno poi si pone il problema di come reagirà l’elettorato. Nel direttivo cittadino del 07/03/2016, si sono registrati diversi mal di pancia verso la proposta di anomale aggregazioni e raccolte altre convergenze a sostegno della candidatura di Tonino Caracciolo. Sostenere l’unico candidato in campo con la tessera del PD, significa assumere un atteggiamento molto responsabile nei confronti dell’elettorato e di coerenza verso gli ideali del partito. Vincere a tutti i costi, in politica, non deve mai essere l’imperativo che guida le scelte. L’elezione del sindaco è rappresentativa dello stato di salute in cui versa una città. Rossano attraversa uno dei momenti più delicati della sua gloriosa storia”. Continua Lefosse ” Il susseguirsi di proposte politiche con cadenza giornaliera sono lo specchio dell’incertezza del futuro, dell’improvvisazione amministrativa, della mancanza di formazione politica! Emblematica l’ultima vicenda relativa alla riorganizzazione della rete ospedaliera, che prevede il declassamento dello spoke Rossano-Corigliano in favore di Castrovillari. Oggi più che mai c’é bisogno di chiarezza di programmi, di forza dei contenuti, di autonomia nelle scelte. I prossimi anni saranno decisivi per il futuro della città : Piano Strutturale Associato, Area Urbana Rossano Corigliano, Depuratore Consortile, Ospedale Unico, futuro dell’area ENEL, dissesto finanziario dell’ente, fase post alluvione, discarica di Bucita e gestione dei rifiuti sono temi che non consentono melina politica. Preso atto della definitiva indisponibilità del Giudice Sergio Caliò, al quale peraltro questo gruppo guardava con favore, data la caratura morale, le competenze in campo giuridico (quanto bisogno di una figura così autorevole per provare a recuperare lo “scippo” del Tribunale!) ma soprattutto la capacità di aggregare le diverse anime del PD, è necessario e doveroso fare un ulteriore passo in avanti verso un governo stabile della città. Pertanto si invitano tutte le forze politiche a ritrovare quel senso di responsabilità che sembra essersi smarrito in operazioni di fanta politica o proliferare di movimenti di protesta fini a se stessi. La collegialità delle scelte è la premessa di una coalizione vincente. Il Partito democratico di Rossano deve recuperare tutto se stesso, mettendo da parte riserve ed inutili rancori, deve recuperare centralità nei confronti dei partiti del centrosinistra così come Rossano deve recuperare autorevolezza verso i comuni vicini nel dialogo e nella collaborazione”. Conclude Lefosse – ” Oggi più che mai c’è bisogno di una politica forte, di partiti forti. Non c’è più tempo! L’elettorato democratico è confuso, smarrito. La scelta unanime di Zonadem Rossano ricade su Tonino Caracciolo. Ricade su un iscritto al PD. Ricade su chi da tempo ha fondato la sua campagna elettorale sui contenuti, sull’ascolto dei cittadini, sulle reali esigenze del territorio, sul bisogno di rinnovare la macchina comunale, sui giovani che hanno deciso consapevolmente o per forza di cose di vivere ed impegnarsi in questa città. Tutte direttrici proprie del Partito Democratico. Capacità amministrativa e chiarezza di intenti sono i suoi punti di forza. La stessa chiarezza che si aspettano gli elettori dal Partito Democratico”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *