Villapiana, l’Anas mette mano alla vecchia ss 106

VILLAPIANA L’Anas mette finalmente mano alla riqualificazione del tratto della ex 106 Jonica, oggi E 90, che unisce i territori di Villapiana e Cassano Jonio-Sibari. Si tratta di uno dei tratti più trafficati della ex 106 soprattutto da parte dei TIR che, con la loro stazza contribuiscono a danneggiare il fondo stradale che oggi si presenta pieno di buche e di gibbosità tanto che molti automobilisti, per evitare le buche e scegliere le traiettorie meno danneggiate si spostano da una parte all’altra della carreggiata finendo per rendere pericoloso il traffico. Per effettuare una energica riparazione del fondo stradale e della relativa segnaletica l’Anas ha comunicato che per i lavori di nuova bitumazione dell’asfalto, della segnaletica e del necessario adeguamento alla normativa europea, lavori resi possibili grazie alle risorse disponibili nell’ambito dell’Accordo Quadro denominato “basta-buche”, sul quel tratto della Superstrada 106 Jonica, peraltro caratterizzato da una pericolosa semicurva, da oggi e fino al 9 maggio 2017 saranno in vigore alcune limitazioni al transito veicolare tra i territori comunali di Cassano Jonio e Villapiana in provincia di Cosenza. Nel dettaglio, sarà disposta la chiusura al transito veicolare della sola corsia Nord in direzione Reggio Calabria–Taranto, tra il km 369,050 e il km 372,600 con l’istituzione del limite di velocità di 40 km orari lungo la corsia non interessata dai lavori mentre il traffico veicolare diretto verso Taranto sarà deviato lungo la parallela Strada Provinciale 253 in corrispondenza dello svincolo “Torrente Raganello” di Sibari, con rientro allo svincolo di Villapiana Sud denominato “Torre Cerchiara”.
(fonte: La Provincia di Cosenza)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *