Villapiana. Festa dell’Unità con l’obiettivo puntato al 25 settembre

VILLAPIANA Festa dell’Unità di Villapiana nella storica cornice di Largo Fratelli Bandiera: un ritorno al passato, quando questa festa si organizzava ogni anno anche per finanziare il partito, con l’obiettivo però puntato sul prossimo futuro e sulla sfida che i partiti di centro-sinistra muoveranno al centro-destra che, come ha sottolineato Joseph Guida Segretario del Circolo Cittadino del PD “E. Lauria”, non ha l’esito scontato che raccontano gli attuali sondaggi.

Una festa, quindi, calata in piena campagna elettorale che ha quindi imposto di rivedere l’organizzazione (niente bandiere e niente simboli di partito) ma che ha registrato un parterre di tutto rispetto e, come ha scritto Joseph Guida, l’orgoglio dell’appartenenza e per essere riusciti a organizzare un evento che non si svolgeva da tanti anni. Tra gli ospiti più graditi il Segretario Regionale del PD Nicola Irto, capolista per il PD al Senato e del capogruppo PD in Consiglio Regionale Mimmo Bevacqua i quali hanno invitato i dirigenti e la base del partito alla mobilitazione in questi ultimi venti giorni che ci separano dalle elezioni del 25 settembre, “nella consapevolezza – ha scritto il segretario cittadino del partito Joseph Guida – che nessun destino è già scritto, anche perchè questa volta i candidati del centrosinistra sono fortemente ancorati ai territori”. Tra i presenti, infatti, oltre a Geri Ballo dell’Associazione Volare, figuravano i candidati alla Camera dei Deputati Gianni Papasso, Carlo Guccione e Lidia Vescio e come candidata al Senato Francesca Dorato, i quali hanno delineato il programma elettorale del PD a partire dalle priorità che riguardano la sanità, la transizione verde e digitale e il tema dell’incalzante spopolamento delle aree interne. Ha moderato l’incontro l’autrice Mariagrazia Scarnecchia ed ha introdotto il dibattito il Segretario locale del PD Joseph Guida sottolineando che “nelle liste del PD si è data dignità ai territori con le candidature di sindaci e amministratori e di dirigenti del partito che – ha sottolineato Guida – si sono sempre misurati con il consenso e con i problemi delle comunità, a differenza di chi, come Salvini, si candida per l’ennesima volta in Calabria per garantirsi un seggio sicuro”. Un ringraziamento particolare, il Segretario Guida lo ha riservato ai volontari che si sono prodigati per la riuscita della giornata. “Questa Festa – ha concluso Joseph Guida – rappresenta solo l’inizio di un percorso e dovrà tornare ad essere centrale nell’azione di rilancio del partito nel territorio Jonico, diventando luogo di elaborazione politica grazie al quale portare i problemi e le prospettive al centro delle discussioni regionali e nazionali”.

Pino La Rocca

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.