Vertice sul Porto di Corigliano Rossano: accelerazione sulla banchina crocieristica

Il futuro del Porto di Corigliano-Rossano al centro di un incontro tecnico tra i vertici dell’Autorità portuale, amministratori locali, consiglieri regionali ed assessorato regionale. Se ne è discusso questa mattina presso la sede dell’autorità portuale alla presenza dei consiglieri regionali Pasqualina Straface e Giuseppe Graziano, dell’assessore regionale ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture, prof. Mauro Dolce, dell’Ammiraglio Andrea Agostinelli, Presidente Autorità di Sistema Portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio, del sindaco di Corigliano Rossano, Flavio Stasi. Tre i filoni principali d’intervento: commerciale, turistico e ittico. L’obiettivo è fare rientrare l’infrastruttura jonica tra le priorità della pianificazione strategica della Regione Calabria, a partire dall’avvio del cantiere di alaggio e varo che interesserà lo scalo coriglianese dopo il groviglio burocratico che ha caratterizzato l’opera per lunghi anni.

L’incontro di questa mattina

Altra priorità è rappresentata dalla realizzazione della banchina crocieristica al fine di incentivare il turismo culturale. L’Ammiraglio Agostinelli sottolinea l’importanza del cantiere alaggio e varo che per dicembre approderà alle fasi conclusive, e parla degli 11 milioni di euro per la realizzazione della banchina crocieristica in bilancio da ben 4 anni pronti per la pianificazione. Al porto di Corigliano Rossano mancano le navi e mancano i servizi:«Noi pensiamo di progettare infrastrutture utili per il territorio, la comunità chiede la banchina da crociera e non la realizzeremo», conclude Agostinelli. L’assessore Dolce conferma le straordinarie potenzialità del porto ma è mal collegato con le reti di collegamento sia su gomma sia ferrato. Premesso tanto «occorre inserire questo porto nel sistema portuale regionale», riferisce il fiduciario di Occhiuto. Per il sindaco Flavio Stasi è stata importante la presenza dell’assessorato regionale anche perché molti degli interventi necessitano di copertura finanziaria a causa dell’aumento dei prezzi o comunque per la sottostima dei costi. «L’impegno assunto questa mattina è quello di individuare delle risorse ulteriori per i progetti che sono già in campo e già in parte finanziati», ha commentato l’amministratore. I consiglieri Straface e Graziano si dicono soddisfatti circa l’esito dell’incontro a conferma che sul porto c’è la massima attenzione. Nei prossimi giorni si terrà un incontro ulteriore con il presidente Occhiuto al fine di perfezionare il piano di investimento per la realizzazione della banchina crocieristica.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *