Trovato cadavere nel Crati

Il cadavere di un uomo, apparentemente sulla trentina, è stato trovato stamani riverso nel fiume Crati, a Cosenza. Il corpo è stato individuato in un’area prossima alla confluenza con il Busento. Sul posto è intervenuta la polizia. Al momento gli investigatori ritengono che la morte possa essere attribuibile a un’overdose di sostanze stupefacenti o ad annegamento. Sul luogo, infatti, sarebbero state rinvenute delle siringhe. La conferma, però, potrà venire solo dopo che il corpo sarà recuperato. Si attendono gli accertamenti autoptici.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.