Tropea. Sabato 14 Gennaio focus su donne calabresi per la pace

TROPEA. Confermandosi destinazione turistica e culturale, il Principato di Tropea continua ad essere palcoscenico di eventi di qualità destinati a promuovere, 365 giorni l’anno, il territorio e le figure dei calabresi illustri che hanno contribuito a scrivere la storia di questa terra e la Grande Storia.

Sottende questo obiettivo – dichiara il Sindaco Giovanni Macrì – anche l’evento che sarà ospitato sabato 14, alle ore 17 nella Casa della Carità, in Via Abate Sergio, a Tropea: La Calabria e la promozione della pace, il seminario formativo che si inserisce nel quadro delle iniziative promosse dall’associazione socio-culturale Anthropos, nel suo 28esimo anno di attività.

Il Primo Cittadino coglie l’occasione per esprimere soddisfazione per il fermento con il quale il mondo dell’associazionismo locale continua a rendere la città viva e vivace dal punto di vista culturale.

LE DONNE CALABRESI PER LA PACE e LE CALABRESI TACIUTE, sono, queste, in particolare le relazioni che saranno presentate rispettivamente da Maria Francesca Lucanto e Beatrice Lento, socie del sodalizio guidato dal presidente Ottavo Scrugli. 

Maria Francesca Lucanto parlerà di Rita Pisano, sindaco comunista di Pedace che incantò Picasso e del suo intervento al Congresso sulla Pace di Parigi del 1949.  

Beatrice Lento concentrerà il suo intervento, invece, sul ruolo delle donne partigiane calabresi che hanno preso parte alla Resistenza nazifascista e alle quali si deve, dopo la Liberazione, la ripresa del Paese.

L’obiettivo del seminario formativo vuole essere quello di fare in modo che non si perda alcuna traccia dell’operato di queste donne, costruttrici di democrazia e di una cultura di parità, uguaglianza e rispetto degli altri.

comunicato stampa

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *