Trebisacce, Veronica Puntorieri lascia la Lega: «Ero innamorata di un sogno: la Calabria ai calabresi»

TREBISACCE – Per non meglio precisate “ragioni personali”: è con questa motivazione che Veronica Puntorieri, attraverso una comunicazione indirizzata alla stampa locale, si è dimessa da Referente locale della Lega di Salvini, incarico, questo, che l’Avv. Puntorieri (nella foto) deteneva da circa 5 anni e, in ragione del quale, come lei stessa ha ricordato, ha condotto non poche battaglie politiche contro l’Amministrazione Comunale uscente. “Quando nel 2017 decisi di aderire alla Lega, – ha scritto la Puntorieri – mi ero innamorata di un sogno e di un progetto: la Calabria ai calabresi! Salvini aveva infatti promesso e sperato che si potesse cambiare la classe dirigente e di conseguenza le sorti di questa Regione e, durante la mia militanza, la Lega mi ha consentito di fare opposizione all’Amministrazione Comunale di Trebisacce, di cui non condividevo la politica, ma soprattutto i metodi”. Da quanto si evince tra le righe della nota politica, l’ormai ex Referente della Lega è stata sempre appoggiata dai vertici nazionali del partito e lei lo dice in modo abbastanza chiaro: “Il partito – scrive l’Avv. Puntorieri – non mi ha mai ostacolata o censurata e in ogni mia iniziativa politica mi ha supportato ed ha creduto valide le mie valutazioni, anche quando ho deciso di intraprendere una strada complicata ed irta di insidie”. In realtà i succitati “motivi personali” possono essere familiari o di salute, e non sembra il caso, ma anche di natura prettamente politica visto che siamo alla vigilia del voto amministrativo in vista del quale Veronica Puntorieri sarebbe candidata nella Lista “Insieme si può” guidata dall’imprenditore Pino Sposato nella quale l’ex referente della Lega, spogliatasi dell’etichetta politica intende concorrere a titolo personale. Senza comunque rinnegare niente, come lei stessa ha tenuto a precisare.

Salvini e Puntorieri

“La politica l’ho fatta e continuerò a farla, senza alcun interesse personale e senza aver mai ricevuto incarichi e prebende. Ringrazio i vertici della Lega – ha scritto ancora l’Avv. Puntorieri – per avermi supportato in questi anni, ma le nostre strade oggi si dividono. Personalmente – ha aggiunto – non rinnegherò mai me stessa, ciò che sono e ciò che sono diventata anche grazie a questa esperienza politica nella quale sono stata sempre da una parte e continuerò a starci, perché non inseguo interessi personali, ma perché sono e resterò, qualunque cosa accada, innamorata della politica con la P maiuscola”. In realtà sullo scenario politico locale va al macero un altro partito politico, a dimostrazione che le elezioni amministrative, con la rincorsa alla formazione di liste civiche (se ne contano già 5 ma potrebbero essere addirittura 6 o 7 perché nessuno pare voglia rinunciare alla candidatura), ad eccezione della Lista “Noi..per il Bene Comune” guidata dalla dr.ssa Loredana Latronico che rappresenta il Polo Progressista, segnano il completo “de profundis” di tutti i partiti per effetto del quale la politica, almeno a livello locale, diventa sempre più “liquida” e pronta a riempire tutti gli spazi in cui si individua un posto di potere, senza rispettare le indicazioni provenienti dagli organismi dirigenziali e, a livello locale, senza confronto e senza scelte condivise. Dalle indiscrezioni circolate in città, pare infatti che le dimissioni dell’Avv. Puntorieri dall’incarico di Referente locale della Lega (incarico formalizzato in data 3/06/2021 dal Commissario Regionale Giacomo Francesco Saccomanno) dipendano dalle scelte effettuate in completa autonomia da altri candidati della Lega di schierarsi in liste concorrenti rispetto alla Lista scelta dal Referente locale del partito.

Pino La Rocca

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *