Trebisacce, terzo megalotto della 106: chieste modifiche al progetto

Terzo Megalotto della nuova S.S. 106 Sibari-Roseto Capo Spulico: l’amministrazione comunale di Trebisacce guidata dal Sinadco Alex Aurelio ha incontrato i dirigenti dell’ANAS ed i tecnici della Wuibuild esecutrice dei lavori per fare il punto sulle diverse questioni relative al Terzo Megalotto i cui lavori, come si evince anche dalla foto, procedono a ritmo spedito rispettando finora i tempi del crono-programma che dovrà portare al compimento dell’opera entro il 2026. Come abbiamo riferito in altre occasioni, ci sono però diverse questioni aperte e da definire, tra cui gli svincoli che sono spariti e le opere compensative che, dopo un avvio abbastanza promettente, sono state accantonate del tutto. Ha fatto perciò bene il Comune di Trebisacce a chiedere un incontro sia con l’Anas che con il General Contractor. Secondo una comunicazione diffusa dal primo cittadino, hanno partecipato all’incontro il Sindaco Alex Aurelio e l’assessore ai Lavori Pubblici Claudio Roseto mentre per ANAS erano presenti l’Ing. Silvio Canalella (responsabile nuove opere) e l’Ing. Francesco Caporaso (responsabile della struttura territoriale) e per la Wuibuild erano presenti l’Ing. Salvatore Lieto (amministratore delegato) e Paolino Mancuso (direttore della tratta Sud).

“Nel corso dell’incontro, – si legge nella comunicazione proveniente dalla casa Comunale – il Sindaco Aurelio e l’Assessore Roseto hanno manifestato la necessità di apportare delle modifiche all’attuale progetto esecutivo approvato dal CIPE, soprattutto con riferimento agli svincoli ivi previsti ed hanno chiesto chiarimenti sulla situazione di stallo relativa alle opere compensative”.  L’incontro, da quanto ha scritto il Sindaco Aurelio, si è rivelato cordiale e rassicurante, ma per il momento va considerato del tutto interlocutorio anche perchè la discussione concreta sui due argomenti che stanno a cuore agli amministratori degli 8 comuni interessati al tracciato dell’opera è stata rinviata ad un successivo incontro a cui dovranno partecipare gli amministratori di tutti gli otto comuni interessati. “I tecnici dell’Anas e della Wuibuild – si legge infatti nella suddetta nota-stampa – sono stati molto disponibili ed hanno rappresentato la necessità di convocare un tavolo tecnico con tutti i Comuni interessati, insieme alla Regione Calabria e alla Provincia di Cosenza, al fine di definire, congiuntamente, le diverse istanze da rappresentare al CIPE”. Grazie all’iniziativa dell’esecutivo in carica i giochi dunque si riaprono ed è bene che al tavolo concertativo siamno presenti tutti gli attori istituzionali e in particolare i Sindaci che anche sulla questione-Terzo Megalotto devono tornare a camminare insiem ed a capitalizzare la forza istituzionale del proprio mandato. “L’amministrazione comunale – si legge infine nella nota del Sindaco Alex Aurelio – farà tutto ciò che è necessario per ottenere la modifica del progetto del Terzo Megalotto affinché la città di Trebisacce possa avere due svincoli e, quindi, l’attenzione e la centralità che merita”.

Pino La Rocca

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.