Il Comune di Trebisacce, sebbene in gravi difficoltà finanziarie, non si sottrae ai propri obblighi contrattuali nei confronti della regione Calabria e onora un debito di circa 785mila euro contratto, però, nella consiliatura precedente.
Ne ha dato notizia, attraverso un comunicato stampa, l’esecutivo in carica sottolineando «il merito – si legge – di non andare alla ricerca di responsabilità e fantasmi del passato, a conferma di una lungimiranza e di una visione politico–amministrativa ampia, diretta a rasserenare i rapporti politici ed a sviluppare confronti costruttivi e sinergici». Si tratta, sempre secondo la suddetta nota, di una somma ingente, relativa al pagamento per il conferimento dei rifiuti solidi urbani più volte sollecitato dalla stessa Regione.
«Tutto ciò – è il commento che accompagna la nota – conferma di fatto quanto più volte evidenziato, oggetto peraltro di polemiche, dell’assenza, nel passato, di una gestione finanziaria oculata, che ha condotto il comune di Trebisacce nel baratro dei debiti, ma la cosa più grave – conclude la nota – è che, di fatto, si tratta di spese contrattualizzate tra Comune e Regione, per le quali non è stato effettuato il relativo pagamento, contribuendo così, alla pari di tanti altri debiti, ad aumentare la massa debitoria fuori bilancio».

(fonte: La Provincia di Cosenza)