Trebisacce. Il Presidente Nazionale Amm. Rosati incontra il locale Gruppo ANMI

TREBISACCE Al termine del suo soggiorno estivo in Calabria il Presidente Nazionale dell’ANMI (associazione nazionale marinai d’Italia) Ammiraglio Sq. Pierluigi Rosati nella mattinata di giovedì 1 Settembre ha fatto una visita non istituzionale nella città di Trebisacce ed ha voluto recarsi presso l’attuale sede sociale del locale Gruppo ANMI intitolato al valoroso Sommergibilista Trebisacce Giuseppe Amerise.

Lo hanno accolto, con piacere e legittimo orgoglio, il Presidente del Gruppo ANMI di Trebisacce Lgt. Fabio Mazzotta, il Consigliere Nazionale della Calabria Lgt. Pasquale Colucci, il prof. Francesco Lauria Segretario del Gruppo, Francesco Fornito in rappresentanza dei Soci AG del Circolo e il presidente del Gruppo ANMI di Castrovillari Lgt. Michele Tocci che nell’occasione ha inteso omaggiare il Presidente Rosati consegnadogli il Crest del Gruppo ANMI della città del Pollino che si è costituito, come è noto, nei mesi scorsi portando così a otti i Gruppi ANMI della provincia di Cosenza. Subito dopo la visita all’attuale sede sociale il Presidente Amm. Sq. Pierluigi Rosati, venuto meno l’incontro istituzionale con il Sindaco della città Alex Aurelio per impegni istituzionali precedentemente assunti dal primo cittadino, ha reso omaggio ai Caduti del Mare visitando il Monumento sito presso Villa Marinai d’Italia e successivamente, dopo aver visitato e apprezzato il magnifico e rinnovato Pontile, si è recato presso la futura sede sociale dell’ANMI situata nel Centro Storico. Sede che, secondo quanto ha riferito il dinamico Consigliere Nazionale Cav. Pasquale Colucci che ha salutato e ringraziato il Presidente Rosati per la gradita visita e tutti gli altri per la fattiva collaborazione, attualmente è occupata dal Comando Stazione Carabinieri-Forestali di Trebisacce i quali, secondo quanto previsto nell’apposita Delibera di Giunta, sono già assegnatari di nuova sede situata nello stesso immobile di Piazza Calvario realizzato per ospitare la Delegazione Municipale.

Pino La Rocca

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.