Trebisacce festeggia le donne del vino. Sabato 8 luglio alla Notte Rosa presente anche l’assessore Gallo

TREBISACCE. Promuovere il ritorno alla terra e avvicinare soprattutto le nuove generazioni alle opportunità rappresentate dalla millenaria tradizione della cultura della vite. Iniziative come la Notte Rosa del Vino, in programma per sabato 8 luglio sul lungomare di Trebisacce, rappresentano un’occasione importante per confrontarsi con quanti hanno saputo investire in un settore che può e deve coniugare agricoltura e turismo.

È quanto dichiara il Sindaco Alex Aurelio esprimendo soddisfazione con l’assessore ai grandi eventi Daniela Nigro per la qualità di un appuntamento che anche quest’anno porterà nel territorio esperienze e professionalità che a partire da Trebisacce saranno accompagnate in visita alla scoperta dell’Alto Jonio e della Sibaritide.

Il Primo Cittadino che domani, venerdì 7, accoglierà in Municipio la speciale delegazione di sommelier, giornaliste, enologhe e donne del vino, coglie l’occasione per complimentarsi, in particolare, con Francesco Pingitore, patron della kermesse giunta alla terza edizione.

La due giorni di incontri ed itinerari alla scoperta delle produzioni agroalimentari e vitivinicole del territorio prenderà il via domani, dalla Valle dell’Esaro, per toccare poi la Fabbrica di Liquirizia Amarelli a Corigliano – Rossano ed i Laghi di Sibari. Sabato 8, invece, l’educational tour farà tappa al Museo Archeologico Nazionale della Sibaritide.

L’enologa Maria Cristina De Simone dalla Campania, la giornalista Cristina Santini dal Lazio, la titolare dell’omonima Cantina pugliese Marianna Cardone, il Maestro assaggiatore di vino Rossella Pisano dalla Sardegna, la titolare della Tenuta Spadafora 1915 Manuela Micieli per la Calabria, Milena Pepe della Tenuta Cavalier Pepe per la Campania, l’enologa Carmen de Aguirre dalla Spagna, Cristina Bordignon della Cantina Cascina Le Preseglie con sede in Lombardia, Maria Teresa Gasparet, fondatrice di Sorsi e Percorsi dal Friuli Venezia Giulia, Flora Modello, amministratore di Gaglio Vignaioli 1910 dalla Sicilia, Luciana Marino dell’omonima enoteca calabrese, la giornalista emiliana Antonietta Mazzeo, sempre per la Calabria Domenica Malaspina della Cantina Malaspina e Shawma Thompson di Wines & Travels del Canada e l’enologa toscana Vincenza Folgheretti.

Saranno loro le protagoniste dell’edizione 2023 della Notte Rosa del Vino che in piazza San Francesco, alla presenza tra gli altri dell’assessore regionale all’agricoltura Gianluca Gallo, riceveranno il premio realizzato dall’artista Roberta Proto.

Comunicato stampa

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *