Tavernise: nessun ostruzionismo, ma protesta

CROSIA Accuse rispedite al mittente. Il capogruppo consiliare Movimento Cinque Stelle Crosia, Davide Tavernise, replica alle dichiarazioni del sindaco Antonio Russo in seguito all’abbandono dell’assise da parte della minoranza. “L’abbandono di noi tre consiglieri comunali (Tavernise, Filippelli e Seminario) non ha permesso al sindaco Russo di approvare la variazione di bilancio e l’approvazione di un progetto definitivo per la realizzazione di una strada poiché non raggiungeva il numero legale…Il sottoscritto ha abbandonato il consiglio comunale non perché era mia intenzione fare ostruzionismo ma perché ormai il consiglio comunale di Crosia è diventato il palcoscenico di un cantante solista che non rispetta, anzi disprezza, chi ha idee politiche diverse dalle sue. Un sindaco che invece di far dimettere il suo braccio destro Guido Graziella per il caso Longobucco cerca di fermare la democrazia e il dibattito di un consiglio comunale”.

(fonte: La Provincia di Cosenza)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.