Stop ai conferimenti, situazione critica anche a Campana

Agostino Chiarello

Campana – La crisi legata al comparto rifiuti sta creando grossi problemi ai comuni calabresi che devono destreggiarsi fra le sacrosante rivendicazioni dei cittadini e l’immobilismo di un sistema che lascia chiudere le discariche senza avere nessun piano B. In un momento già critico a causa dell’emergenza coronavirus questa crisi dei rifiuti, se non risolta o quantomeno attenuata, è una mazzata difficile da gestire e da assorbire per una popolazione e un tessuto economico e sociale già allo stremo.

“Ai vuoti comunicati devono sostituirsi i fatti – ha tuonato il sindaco di Campana Agostino Chiarello – inutile parlarsi addosso o aggrovigliarsi in miriadi di incontri che poi non portano a nulla. La situazione è grave, frutto di decenni di incapacità gestionale e di governo del fenomeno a botta di ordinanze, con il pubblico esautorato dalla gestione dei rifiuti a scapito dei privati e un sistema per nulla premiale, per nulla virtuoso, per nulla alternativo alla mera logica dello smaltimento dei rifiuti. Come sindaco ho il dovere di tutelare i miei cittadini, e chiedo ufficialmente ai miei colleghi di tutta la regione di iniziare a ragionare su una grande mobilitazione, nel caso in cui i provvedimenti promessi non arrivino nei tempi celeri necessari. Non è il momento di dividerci o di pensare a interessi di partito o di fazione, è solo il momento di difendere il territorio e la salute dei nostri cittadini”.

(comunicato stampa)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.