Statuto Corigliano Rossano. In aula preambolo e primi sei articoli, procedono i lavori della Commissione

Maria Salimbeni

Corigliano-Rossano – Inizia a prendere forma concreta quella che di fatto sarà la vera e propria carta fondante del nuovo comune di Corigliano-Rossano. Nella mattinata di oggi 12 dicembre si è infatti riunita la Commissione Statuto, presenti il Presidente Maria Salimbeni, il vice Presidente Isabella Monaco, i consiglieri Mattia Salimbeni, Titti Scorza, Domenico Rotondo, Rocco Gammetta, Gennaro Scorza, Aldo Zagarese e il segretario generale Paolo Lo Moro, per esaminare e discutere il preambolo e i primi sei articoli dello Statuto. Il documento contenente gli elementi in esame ha affrontato i principi generali contenuti negli articoli iniziali come il comune e il suo statuto, territorio emblemi e sede, valori fondanti, scopi e funzioni del comune, principi dell’azione amministrativa, amministrare per programmi. La discussione è stata fruttuosa con spunti di riflessione importanti fra i membri della Commissione nell’ottica di un’analisi preliminare degli articoli che, prima dell’approvazione definitiva, restano aperti a contributi e miglioramenti. Alcuni consiglieri hanno consegnato le proprie osservazioni durante la seduta mentre altri, come il consigliere Gennaro Scorza, si sono riservati di far pervenire un proprio intervento scritto nelle prossime ore.

“Entriamo in una fase importantissima – ha dichiarato a margine dell’incontro il Presidente Salimbeni – e l’apporto dei consiglieri, unito a quello del Comitato Scientifico e del Segretario Comunale, sono fondamentali per la riuscita della mission di questa Commissione. Il nostro è un organo paritetico, in cui non esiste maggioranza e minoranza ma solo rappresentanti istituzionali che sono chiamati a fare del loro meglio per condensare le istanze di un intero territorio in questo Statuto Comunale. Abbiamo affrontato la parte iniziale, come previsto dall’autonomia statutaria, e nella prossima seduta andremo ad analizzare gli istituti di partecipazione. Nel frattempo continuano gli incontri con le scuole, dopo il Palma e il Polo Liceale di Rossano in settimana incontreremo gli studenti dell’Istituto Agrario. Crediamo nella partecipazione, soprattutto in quella dei cittadini di domani, e pertanto ci stiamo spendendo il più possibile per coinvolgere i nostri ragazzi nonostante tutte le difficoltà legate alla crisi sanitaria” (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *