Statale 106, tratta Sibari-Rossano: Tavernise chiede lumi al Presidente Occhiuto



Sulla statale 106 jonica e sul tratto Sibari-Rossano si sono sprecati fiumi di inchiostro, organizzati convegni e scontri sulle varie posizioni e diverse vedute sul tracciato, per poi arrivare al punto che si è discusso sul e per il nulla. Perché oggi, di quel progetto, «non se ne sa più nulla». Ed ora c’è chi chiede lumi. Il capogruppo del M5s in Consiglio regionale Davide Tavernise si rivolge al presidente della giunta regionale Roberto Occhiuto per «sapere pubblicamente i motivi che hanno portato al rallentamento dell’iter di progettazione definitiva della Sibari-Corigliano-Rossano ad un punto tale che, ormai, non se ne parla più. Quali sono stati i motivi ostativi che hanno rallentato le procedure? C’è refrattarietà da parte del governo? Ci sono problemi sul territorio? O forse il Governo Regionale ha cambiato le priorità? Il governatore lo dica chiaramente».

Senza progetti, l’opera non può essere finanziata, detto ciò il capogruppo Tavernise chiede trasparenza: «Abbiamo bisogno di capire chi sono i responsabili di questo atto che ha fermato la progettazione della Sibari-Co-Ro. Lo dica chiaramente il presidente Occhiuto, diversamente – dovendo a malincuore dare ragione alle vecchie Cassandre di questo territorio – sarebbe un silenzio che, indirettamente, ammetterebbe colpe. Una su tutte quella di avere un solo interesse: quello di realizzare il tratto compreso tra Crotone e Catanzaro lasciando ancora una volta la Sibaritide e Corigliano-Rossano senza un’infrastruttura essenziale e strategica».

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.