Stasi. Altri tre casi Covid tra ieri e oggi

 

Ancora due casi di coronavirus accertati e uno ieri. Totale 3 nell’arco di 24 ore. Ma il dato drammatico è la morte di una concittadini avvenuta questa mattina a Cosenza. Ne richiama l’attenzione il sindaco Flavio Stasi nel corso dell’intervento serale.

” Stasera vorrei limitarmi a pochi aggiornamenti, quelli necessari, in segno di cordoglio per la perdita della nostra concittadina, la prof.ssa Mollo, venuta a mancare questa mattina presso l’ospedale Annunziata di Cosenza.
Non è una frase di circostanza. Lo faccio perchè credo sia importante stringerci simbolicamente intorno alla sua famiglia, ma anche perchè vorrei che ci stringessimo insieme come comunità, anche soltanto per i pochi secondi in cui leggeremo questo messaggio, ricordandoci reciprocamente che non è il momento di perdersi d’animo, di scoraggiarsi, ma è il momento di continuare a lottare, anche per la nostra concittadina.
Come aggiornamento che sento comunque di fare per tenervi sempre al corrente e consapevoli di ciò che succede, abbiamo tre nostri concittadini risultati positivi: due sono strettamente legati ai casi precedenti che quindi erano e restano già sotto osservazione a casa, ed uno dei concittadini già ricoverati di cui vi ho parlato ieri. A loro ed a tutti i nostri concittadini risultati positivi vanno gli auguri di tutta la città. Così come vi sto scrivendo da giorni, sono nuovi casi che ci dobbiamo aspettare e che sono previsti, che non ci devono far spaventare ma che ci devono però far tenere la massima attenzione, senza tentennamenti.

Infine, come avrete visto, non posso non raccontarvi che oggi è stato in visita presso lo SPOKE il Commissario ASP, dott. Zuccatelli, così come avevo chiesto qualche giorno fa, al quale ho sottolineato l’esigenza di interventi importanti per garantire la sicurezza dei cittadini e degli operatori sanitari, sia in relazione all’emergenza COVID-19, sia in relazione alla necessità di mantenere attivi i servizi principali di entrambi i plessi. Compatibilmente con l’oggettiva difficoltà di queste settimane, anche in relazione ad un sistema sanitario calabrese certamente non perfetto già prima del coronavirus, sono certo che le risposte per la nostra città e per il territorio arriveranno.
Per il resto perdonate se stasera sono breve e tralascio altre questioni. Lo ritengo davvero doveroso. Domani vi aggiornerò su tutto il resto, sulla raccolta fondi, sulle iniziative che stiamo intraprendendo per aumentare i controlli sanitari, su ciò che stiamo facendo per iniziare ad aiutare le famiglie in difficoltà seppur con le poche risorse del comune ed in attesa di interventi necessari ed importanti di Governo e Regione.
Stasera ancora una volta stringiamoci come comunità per indicarci gli uni con gli altri la strada da seguire. Corigliano-Rossano unita è forte, più forte anche di questo momento difficile per l’Italia e per tante altre nazioni, più forte anche di questo nemico invisibile, che batteremo e dal quale ci rialzeremo. Pazienza e fiducia Corigliano-Rossano, e ci rialzeremo più forti di prima”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia commento

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *