Sport. C-2, gir. A, C5: N. Fabrizio, esordio con pareggio agrodolce a Rovito

Prima di campionato scoppiettante, altalenante e dal segno ics tra Rovito e N. Fabrizio. Non mancano le emozioni e i gol al polivalente di località Pianette tra due squadre che non si risparmiano. Per la squadra jonica, però, qualche rammarico in più per non aver centrato un successo svanito tra l’inizio del secondo tempo e l’ultima parte di gara.

Amministrando meglio il doppio vantaggio e concretizzando qualche altra palla gol, i coriglianesi avrebbero potuto portare a casa l’intera posta in palio. Ai rovitesi il merito di averci creduto fino alla fine centrando un buon pareggio. Per la cronaca, già al 1’ i locali passano in vantaggio con Mosciaro che indovina la traiettoria sul secondo palo. La risposta degli ospiti non tarda e A. Savoia sfiora il pari ma il portiere avversario respinge. È il preludio al gol perché il pareggio nasce da un’azione corale: assist di De Luca per P. Savoia anticipato da un avversario che realizza un autogol. N. Fabrizio che preme con Cosentino che prima becca la traversa e poi sulla ribattuta insacca per il raddoppio. I bianconeri spingono forte e, poco dopo, Cosentino apparecchia per A. Savoia che di punta confeziona il 3-1. I ragazzi di mister Russo avrebbero potuto chiudere la prima frazione con un risultato ancora più rotondo ma A. Savoia calcia fuori un tiro libero. Nella ripresa, riemergono i rossoblù che, approfittando di un calo di tensione dei bianconeri, in pochi minuti prima accorciano e poi pareggiano i conti in entrambi i casi con Galiano. Gli ospiti si ripropongono con Cosentino che si vede sbarrare la strada dall’estremo di casa. Coriglianesi, però, che ripassano in vantaggio con un contropiede finalizzato da Lento. N. Fabrizio che non molla la presa e ritrova il doppio vantaggio, nato sull’asse dei fratelli Savoia: Paolo assiste Antonio che spalle alla porta e di tacco trova l’angolo vincente. Il Rovito non demorde e si rilancia riducendo il gap a 2’ dalla fine con un rigore trasformato da Riconosciuto. E a sessanta secondi dal termine trova anche il definitivo pareggio ancora con Mosciaro. Rovito che negli ultimi istanti spreca anche una nuova conclusione ben sventata dal portiere Curatolo (gesto salva risultato che varrà l’mvp come calcettista di maggior valore tra i bianconeri). Stesso discorso sul fronte opposto dove P. Savoia, sull’ultima azione, si vede negare il conclusivo assalto dall’estremo di casa. Termina 5 a 5 e con i bianconeri che alla ripresa delle sedute dovranno lavorare soprattutto sui cali di tensione e sulla gestione del risultato, soprattutto in considerazione dell’andamento della prima di campionato. Sul valore del gruppo non c’è dubbio così come sui margini di crescita e della condizione della squadra coriglianese. Al Rovito i plausi per non aver mollato accarezzando anche il successo. Nel prossimo turno, al pala “Eventi” di Rossano la N. Fabrizio ospiterà la Sinco Bisignano (sabato 15 ottobre alle 16) per un nuovo duello appassionante e per ambire al bottino pieno. Bisignanesi già eliminati nel primo turno di coppa Italia Calabria e sulla carta una rivale abbastanza rognosa. Rovito, invece, impegnato in trasferta sul campo della Morelli.

Cristian Fiorentino

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *