Spoke Corigliano Rossano, sulla telecardiologia la Straface (FI): «Premiato l’impegno e le innovazioni di Bisignani»

“Non solo buona sanità, ma anche sistema di rete da imitare ed esportare: la telecardiologia dell’Asp di Cosenza come esempio di innovazione e di buona pratica clinica. Oggi, martedì 12 aprile, a Roma, nella sala Zuccari della Presidenza del Senato della Repubblica, saranno presentati i risultati di oltre dieci anni di telecardiologia. Un’iniziativa importante che premia l’autorevole impegno profuso dall’Asp in tale ambito e conferma il prestigio e le capacità umane e professionali di eccellenze mediche come il dottore Giovanni Bisignani, direttore delle Unità operative complesse di Cardiologia degli ospedali di Corigliano Rossano e Castrovillari.

Giovanni Bisignani

È quanto dichiara, in una nota, Pasqualina Straface, consigliere regionale di Forza Italia.

“L’ampliamento della rete di telecardiologia diventerà sempre più una telecardiologia di prossimità, con l’intento di muovere sempre più le informazioni e non i pazienti. In tale ottica, il centro Cuore del Policlinico Gemelli di Roma e il sistema di telecardiologia dell’Asp di Cosenza rappresentano quanto di meglio oggi esiste in tema di innovazione. Per la sanità calabrese, come opportunatamente evidenziato dall’Asp cosentina, si tratta di una vetrina importante perché si dimostra antesignana del sistema di telemedicina, ciò che molti oggi propongono come innovazione per l’Asp di Cosenza è realtà di pratica clinica da oltre 10 anni, da estendere prossimamente all’intero territorio calabrese. L’impegno profuso dal dottore Bisignani e dal suo staff anche in tale ambito – aggiunge Straface – costituisce un motivo d’orgoglio per tutta la nostra regione, che assurge ad esempio e modello al quale ispirarsi anche per altri contesti territoriali del Paese. Un impegno che non può essere disgiunto dal riconoscimento del valore del dottore Bisignani per la crescita dell’Unità operativa complessa di Corigliano Rossano, divenuta punto di riferimento qualificato e qualificante dell’intera offerta sanitaria provinciale e regionale”. (comunicato stampa)

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *