Sparatoria a Crosia, due indagati: sottoposti all’esame stub |VIDEO



Colpi di fucile all’indirizzo di un pastore in contrada Sorrento a Crosia, un’area agricola a ridosso del Trionto dove l’uomo detiene dei capi di bestiame. Tutto accade nel tardo pomeriggio di ieri, quando d’un tratto da quell’area si odono sparare dei colpi di fucile.

Non era una battuta di caccia, piuttosto il tentativo di colpire il cinquantenne che si è messo in fuga all’impazzata fino a quando raggiunge l’abitazione di un familiare da dove chiede aiuto e chiama i soccorsi. Sul posto si porta una pattuglia del reparto operativo di Corigliano Rossano e un’ambulanza privata sprovvista di medico. Si decide per il trasferimento in ospedale a Rossano dove i sanitari rinvengono alcuni pallini di cartucce al braccio e alla spalla.  Questa mattina i sanitari del “Nicola Giannettasio” hanno chiesto una consulenza neurochirurgica ai colleghi dell’ospedale di Cosenza al fine di stabilire il da farsi. Sul fronte delle indagini due sono i principali sospettati sui cui nomi vige il massimo riserbo. I carabinieri appartenenti al gruppo investigazioni scientifiche di Cosenza hanno eseguito esami stub sui residui di sparo.  Sono stati sentiti i familiari e persone vicine che possano dare un contributo circa la ricostruzione dell’accaduto. Il fascicolo è aperto ed è transitato sui tavoli della procura di Castrovillari. Si segue la pista del tentato omicidio.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.