corigliano

Emergenza Coronavirus, la proposta di Sinistra Italiana Calabria: “Si utilizzi il Centro Ricerche Neurologiche di Mangone quale centro specializzato per il trattamento dell’epidemia”. Allarmata dalla folla di calabresi che rientrano dalle zone maggiormente interessate dal contagio del corona virus, la Presidente della Regione Calabria ha dichiarato: “La Calabria non è in grado di reggere un’emergenza sanitaria grave”. È, purtroppo, una verità amara ma indiscutibile.

Questo non è il momento per le polemiche o per la caccia ai responsabili dello sfascio (che pure ci sono e nemmeno tanto ignoti). È il momento della concretezza. E concreta è la probabilità che l’ondata di rientri crei in Calabria la situazione di emergenza che preoccupa la Presidente ma anche tutti noi cittadini.

In ragione di questa concretezza colgo la proposta del prof. Massimo Veltri e la giro al segretario nazionale del mio partito, al Ministro della Salute, ai parlamentari calabresi, al presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica.

Si disponga quanto necessario per consentire l’utilizzazione del Centro Ricerche Neurologiche del CNR in comune di Mangone come centro specializzato per trattare i casi gravi di patologie legate all’epidemia in corso.

Il posto è assolutamente adeguato. Isolato quanto basta ma facilmente raggiungibile, praticamente a ridosso dello svincolo autostradale.

La struttura è in ottime condizioni e già predisposta alle attività mediche.

È sufficiente metterci dentro le attrezzature ed il personale.

Basta volerlo e in pochissimi giorni la Calabria avrebbe a disposizione un centro capace di far fronte alla probabile emergenza, ma che in caso di necessità può essere di supporto allo stato di emergenza nazionale.

Angelo Broccolo, Segretario Regionale Sinistra Italiana