Sindaco senza mascherina in piazza, chiesto l’intervento delle Autorità

gino promenzio ok

Gino Promenzio

Corigliano-Rossano-Nell’ultimo anno abbiamo assistito ad una contrazione dei consumi e degli incassi all’interno della nostra Città ma non abbiamo visto l’adeguato dimezzamento della pressione fiscale in capo ai cittadini, da parte dell’Amministrazione Comunale.

Abbiamo assistito alla chiusura, più o meno legittima, delle scuole, costringendo tante donne lavoratrici a fare ulteriori sacrifici per far combaciare il lavoro con la famiglia ma non abbiamo visto maggiori supporti alle famiglie da parte dell’Amministrazione Stasi. Mai ci saremmo aspettati di vedere però il Sindaco Flavio Stasi brindare e cantare tranquillamente in piena pandemia senza mascherina o distanza di sicurezza in piazzetta Porto Fino a Schiavonea, in barba a tutte le regole e soprattutto al buon senso che durante tutto l’inverno abbiamo ascoltato dalle linee guida governative.

Comprendiamo la voglia di sentirsi di nuovo ragazzi, comprendiamo l’esigenza di recuperare consensi dopo due anni di annunci senza risultati concreti, però pretendiamo il pieno rispetto delle regole, evitando gli assembramenti, la pandemia non è passata Sindaco e solo i vaccini non bastano, la scienza è compatta su questo.

Un altro anno di chiusura Sindaco condannerebbe i nostri cittadini, che vogliamo ricordarLe non ricevono 5.000 € al mese sul conto corrente indipendentemente dai risultati, a stringere ulteriormente la cinghia o peggio ancora ad emigrare. La gente sta facendo sacrifici per conservare i sacrifici di una vita e non disperdere la propria attività al vento, sicuramente non si preoccupa di quali operai comunali debbano montare la jacuzzi a casa.
Come Consiglieri Comunali e come professionisti non possiamo fare finta di nulla, la legge ce lo impone, e chiediamo l’intervento delle autorità competenti sull’accaduto. Chiediamo che il Sindaco, come qualsiasi altro cittadino, venga sanzionato e richiamato al rispetto delle regole. Questa è legalità!

Comunicato Stampa di Gino Promenzio e Francesco Madeo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *