Sibaritide, torna l’incubo Crati a rischio esondazione

Il Crati questa mattina

Torna l’incubo Crati per gli abitanti di Thurio e di Ministalla già colpiti dall’esondazione del novembre del 2018. Nelle ultime ore il fiume è tornato a gonfiarsi, le prime avvisaglie nella giornata di ieri durante le abbondanti piogge. Per tutta la notte i residenti hanno vissuto nella paura e del panico.

L’idea che possa da un momento all’altro riproporsi quella stessa valanga di acqua e fango che distrusse abitazioni, aziende, agrumeti, allevamenti, fa vivere nel terrore gli abitanti di quelle zone. L’argine destro in questi due anni è stato rafforzato con una massicciata, ma si convive comunque con il rischio che possa cedere nuovamente. Allertate le autorità comunali e regionali, la protezione civile, la sorveglianza idraulica, i gestori della diga di Tarsia, l’ufficio ambiente del Comune di Corigliano-Rossano.   

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *