Sibaritide. L’odissea dei dializzati. Nefrologia, tra eccellenze e disagi |VIDEO

L’emodialisi è un “lavaggio” del sangue che si esegue con un macchinario e un filtro molto sofisticato, il “rene artificiale”. Punto di riferimento dei dializzati della sibaritide il reparto di Nefrologia e Dialisi dell’ospedale Giannettasio di Rossano, più due centri di dialisi funzionalmente collegati al primo. Il bacino è di circa 190mila abitanti, quello dell’ex Asl n 3, e la percentuale dei malati cronici è del 41%, in linea con i dati epidemiologici del registro degli uremici regionale e nazionale. Cosa significa essere dializzato da queste parti lo raccontiamo attraverso le storie di quattro pazienti, tra dializzati, trapiantati ed ex trapiantati. Eh si perchè il trapianto non è per tutta la vita.

Il numero totale di dialisi dei tre centri è di 24000 trattamenti /annuali di cui circa 10000 vengono espletati solo a Rossano. Da aggiungere le dialisi per i pazienti con insufficienza renale acuta dello Spoke , ricoverati in nefrologia, chirurgia, rianimazione etc

Qualche dubbio sorge sul futuro di questo reparto . Dopo il pensionamento del primario Teresa Cicchetti si è in attesa di conoscere a chi sarà affidata la direzione di questo reparto, che a detta di tutti, è un centro di eccellenza. E che non si parli di “trasferimento del reparto”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *