Sibaritide, la Guardia costiera sequestra circa mezza tonnellata di bianchetto

Corigliano-Rossano – Continuano i controlli sull’intera filiera della pesca da parte dei Militari del Compartimento Marittimo di Corigliano Calabro e dei dipendenti Uffici marittimi.
Nella giornata odierna, su una strada ad elevata percorrenza in prossimità di un comune costiero dell’alta sibaritide, il Nucleo Operativo di Polizia Ambientale (N.O.P.A.) della Capitaneria di Porto di Corigliano Calabro – Delegazione di Spiaggia di Montegiordano, ha rinvenuto 23 secchi contenenti novellame di sarda (Sardina Pilchardus), più comunemente chiamato “bianchetto”, per un totale di circa 460 kg a bordo di un mezzo gommato.

All’autista è stato sequestrato l’intero carico di prodotto illegalmente trasportato e, contestualmente, elevata una sanzione amministrativa per la quale è previsto un ammontare che, proprio in ragione del notevole quantitativo rinvenuto, risulta pari a € 25.000.
A seguito della certificazione del dirigente medico, del competente servizio veterinario della locale Azienda Sanitaria Provinciale, che ne ha attestato la non idoneità al consumo umano, tutto il prodotto è stato avviato allo smaltimento secondo le vigenti disposizioni di legge.
Il comportamento illecito accertato e sanzionato costituisce, inoltre, un serio pericolo per tutti i consumatori finali, in quanto i suddetti prodotti, oltre ad essere sottomisura e pertanto non pescabili, non rispettano neppure i requisiti e controlli necessari a garantire la tracciabilità del prodotto, ovvero ad attestarne la provenienza.
L’attività repressiva, di notevole valore economico sul deprecabile mercato illecito, continuerà con il monitoraggio di tutte le fasi della filiera della pesca, dalla cattura del prodotto con l’ausilio dei mezzi navali ed aerei, fino ad arrivare al trasporto e la commercializzazione del prodotto ittico.
La Guardia Costiera, inoltre, invita la collettività a prestare sempre la massima attenzione nell’acquisto dei prodotti ittici, privilegiando quelli che rispettano le procedure di garanzia e salubrità alimentare in materia di etichettatura e tracciabilità, evitando di acquistare quelli venduti illecitamente, anche da parte di ambulanti non autorizzati (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.