Si è concluso il progetto “Percorsi di integrazione”



Si è concluso, dopo otto mesi di lavoro, il progetto “Percorsi di integrazione”, realizzato dall’Associazione “Torre del Cupo”.

Il progetto è stato finanziato dal Ministero del Lavoro e Politiche sociali, con fondi della legge 266/91, si è avvalso della collaborazione di otto collaboratori qualificati, e altri volontari che hanno attivamente partecipato alle attività progettuali.

Il Progetto è stato realizzato in stretta collaborazione coi servizi sociali del Comune di Corigliano e con la collaborazione delle associazioni Mondiversi e Cooperativa Serena.

Dopo l’individuazione dei destinatari e l’elaborazione di un percorso personalizzato da parte dello staff di progettisti, il progetto ha previsto una prima fase di attività di comunicazione e una seconda fase di formazione e attivazione dei laboratori.

Le attività, che hanno coinvolto trentadue minori stranieri, sono state finalizzate a rimuovere gli impedimenti di ordine linguistico e di cittadinanza e alla conoscenza psicosomatica dei partecipanti.

Sono stati realizzati due laboratori, dei quali uno di alfabetizzazione e l’altro di educazione civica, che hanno previsto l’impiego di materiale multimediale.

Inoltre, sono stati organizzate alcune visite presso imprese produttive e presso luoghi di interesse artistico, culturale e paesaggistico del territorio.

Le attività “didattiche” sono state arricchite da alcune feste, che hanno coinvolto sia i volontari, sia i partecipanti ai corsi e hanno costituito momenti importanti di socializzazione.

I responsabili dell’Associazione “Torre del Cupo” tracciano un bilancio ampiamente positivo del lavoro svolto che, a prescindere dagli strumenti di comunicazione e di comportamento e alle conoscenze che il progetto è riuscito a trasmettere ai partecipanti, è stato un momento di importante scambio umano ed affettivo che ha arricchito quanti, pure in ruoli diversi, vi hanno partecipato.

                                               

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.