Scozia. Mostra tutta italiana del Centro Arte Club nel West Dunbartonshire

Glasgow – Grande soddisfazione per la seconda tappa del progetto di interscambio artistico-culturale
tra la comunità di Corigliano-Rossano e la comunità del West Dunbartonshire in Scozia,
avviato in occasione del “Maggio Europeo”, tra l’Associazione Internazionale CENTRO
ARTE CLUB diretta da Ercolino Ferraina e l’associazione WEE SCOTTISH ARTS GROUP
presieduta da Salvino Volpe.
In occasione della visita durata tre giorni l’associazione artistica scozzese “Wee Scottish
Arts Group” ha organizzato una speciale serata Italiana per dare il benvenuto e ringraziare
la delegazione di artisti Corigliano Rossanesi appartenenti alla l’Associazione Inter.le Centro
Arte Club giunti in Scozia.
Durante la visita, la delegazione Corigliano-Rossanese guidata dal Maestro Ferraina, che
aveva il ruolo di alfiere e portavoce dell’amministrazione Comunale di Corigliano Rossano
di cui portava saluti e ringraziamenti, è stata accolta con entusiasmo dalla comunità
scozzese che ha preparato lo speciale evento nonché un programma fitto di incontri
istituzionali e visite a luoghi di notevole interesse culturale, il tutto intervallato da piacevoli
momenti conviviali in cui i due gruppi di artisti hanno potuto relazionarsi amichevolmente,
allietati dal suggestivo suono della cornamusa.
La speciale serata è stata organizzata presso la ”Backdoor Gallery” situata all’interno della
Dalmuir Library in Clydebank, dove è stata allestita la mostra collettiva dei due gruppi
artistici, tra i quali: Andrea Biffi, Tiziana Bongiorno, Franca Brunetti, Cettina Cesario,
Angela Falcao, Ercolino Ferraina, Mario Forciniti, Rosa Fortino, Luigi Greco, Loredana
Muraca, Franca Pedaci, Amelia Perrone, Chiara Salatino, Natale Saccoliti. Sandra
Cleminson, Ellen Cunningham, Betty Davin, Ann Gallagher, Frances Gilroy, Steven Granger,
Eleanor Hassan, Janice Hastings, Laurie MacKay, Margaret McGregor, Marjorie McGuire,
David Plunkett, Isobel Plunkett, Dick Ure.
Alla serata sono intervenuti il Deputato Parlamentare a Westminster per Clydebank Martin
Docherty, il Console Onorario Italiano a Glasgow Ronnie Colbert, il Consigliere comunale
Johnathan McColl in rappresentanza del Comune del West Dunbartonshire, la Co-direttrice
della Camera di Commercio del West Dunbartonshire Sharon Colwan. Tutti gli attori
istituzionali hanno espresso grande apprezzamento per l’iniziativa, sottolineando
l’importanza di sostenere eventi artistici e culturali che hanno l’importante compito di unire paesi all’interno della Comunità Europea specie in questo momento storico cosi`critico per
la storia del Regno Unito.
Il Console Onorario Italiano a Glasgow Ronnie Colbert, cosi come, il Deputato
Parlamentare a Westminster Martin Docherty hanno sottolineato fortemente come un
evento di unione artistica fra due paesi lontani tra loro possa tradursi in un messaggio di
forte impatto socio-culturale volto alla costruzione di ponti tra comunità distanti, in un
momento storico, in cui molti spingono per la creazione di muri e barriere.
Nei giorni di permanenza la delegazione corissanese è stata ricevuta dal Deputato
Parlamentare Scozzese per Clydebank Gil Paaterson ospitati presso la sua sede
istituzionale. Nel corso dell’incontro è emersa la volontà di Mr Paterson di sostenere tale
iniziativa di interscambio tra paesi Europei e di mettere in atto tutte le azioni necessarie
per consolidare formalmente e nel più breve tempo possibile questo “friendship link” tra le
due comunità calabrese e scozzese.
Di notevole interesse le visite guidate ai musei di Kelvingrove, del GOMA (Glasgow
museum Of Modern Art), dell’Hunterian Mueseum e all’Università di Glasgow, dove gli
ospiti hanno potuto ammirare opere di grande valore e reperti di importanza
internazionale.
L’iniziativa si è potuta realizzare grazie alla volontà e all’impegno del Maestro Ercolino
Ferraina che ha coordinato il gruppo artistico in partenza dalla Calabria e dell’Artista ing.
Salvino Volpe, autorevole Cicerone, coriglianese di origine, da anni cittadino integrato della
comunità Scozzese, che ha saputo con grande armonia costruire una rete di accoglienza
efficace e produttiva, tessendo ottime relazioni con gli attori istituzionali di Glasgow e West
Dunbartonshire e degli artisti legati al suo gruppo.
I promotori del progetto Ferraina e Volpe, hanno in cantiere tante altre iniziative, che col
supporto dell’amministrazione della città e attraverso il patrocinio degli assessorati al
Turismo e alla Cultura, potranno essere realizzate nei prossimi mesi, con l’obiettivo di
promuovere relazioni virtuose tra i due paesi.
L’arte ancora una volta svela il suo potere creativo, in una alleanza di intersezioni
altrimenti improbabili, da cui possono scaturire azioni propulsive a beneficio delle comunità
e di tutte le persone che ne vengono contaminate (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *