Schiavonea. Ordinanza di sgombero e messa in sicurezza dell’ex lido Europa

CORIGLIANO-ROSSANO – È stata emessa in data 10 agosto una ordinanza, la numero 145, per lo sgombero e la messa in sicurezza dell’ex Lido “Europa” di Schiavonea, per salvaguardare la sicurezza e l’incolumità pubblica.

L’ordinanza si è resa necessaria a seguito del sopralluogo congiunto di Capitaneria di Porto e Comune, alla presenza del Comandante della Capitaneria di porto di Corigliano, Francesco Cillo, e del sindaco di Corigliano-Rossano, Flavio Stasi, presso gli immobili di difficile rimozione sul demanio marittimo sui quali le istituzioni stanno lavorando da tempo.

Il fabbricato conosciuto come “Lido Europa” è stato posto sotto sequestro in data 30 ottobre 2013, da parte dell’Autorità Giudiziaria. Nell’ottobre 2021, la Capitaneria di Porto di Corigliano – Sezione Polizia Marittima/Ambiente e Difesa Costiera, procedeva al dissequestro dell’immobile e alla contestuale restituzione al Comune di Corigliano-Rossano nella qualità di ente gestore del demanio marittimo.

Nel corso delle numerose riunioni tenutesi negli ultimi mesi sul tema delle opere di difficile rimozione sul demanio, si è concordata l’esigenza di procedere alla demolizione di tutti i fabbricati, ed il sopralluogo del 9 agosto è stato funzionale a verificare lo stato attuale dei luoghi.

L’ordinanza si è resa necessaria dal momento che è stata riscontrata la presenza di persone e materiale che dovrà essere sgomberato entro 72 ore.

L’encomiabile attività portata avanti dalla Guardia Costiera, in perfetta sinergia con l’Amministrazione Comunale e con l’interessamento della Prefettura, è finalizzata alla demolizione delle opere di difficile rimozione e restituzione quindi delle aree alla collettività (Comunicato stampa).

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.