Schiavonea. Droga, marito e moglie in manette

corigliano

Nella tarda serata di ieri, personale della Polizia di Stato in forza alla Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di P.S. di Corigliano Rossano, nel corso di un’operazione di polizia giudiziaria finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio nonché di contrasto al traffico illecito di sostanze stupefacenti, ha tratto in arresto in flagranza di reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio il 37enne A.V. e la moglie R.L., anch’ella 37enne.
Nello specifico, verso le ore 21, dopo discrete verifiche, il personale operante si portava presso l’abitazione dei due coniugi, a Schiavonea nell’area urbana di Corigliano, dove, oltre ai predetti, vi era un altro uomo e i quattro figli minori della coppia. Nell’immediatezza, i due uomini venivano sottoposti a perquisizione personale ed emergeva che G.A. aveva occultato nei propri slip una busta in cellophane contenente marijuana per un peso di 20 grammi, mentre nelle tasche del pantalone di A.V. venivano rinvenute delle banconote per un totale di circa 200 euro. Successivamente, si dava avvio alla perquisizione del domicilio del 37enne e, su un mobile della cucina veniva rinvenuta una busta di cellophane con all’interno 260 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, un bilancino di precisione con all’interno delle tracce della stessa sostanza nonché la somma di 100 euro. Infine, in un mobiletto posto all’interno della camera da letto, veniva rinvenuto un borsellino con all’interno banconote di piccolo taglio per un totale di circa 3mila euro.
Notiziato il Pubblico Ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Castrovillari diretta dal dott. Eugenio Facciolla, questi disponeva che: A.V. fosse accompagnato presso la Casa Circondariale di Castrovillari; R.L. accompagnata presso la propria abitazione per essere sottoposta alla custodia cautelare degli arresti domiciliari; G.A. denunciato in stato di libertà.

(comunicato stampa)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *