Margherita Corrado

A margine della seduta del Senato di giovedì 10 settembre, è stata pubblicata una interrogazione a mia prima firma che dà voce al malcontento diffuso a Matera, tra i cittadini e le associazioni più attenti ai valori ambientali e culturali, per le modalità di esecuzione dei lavori legati ai parchi tematici “Preistoria” e Civiltà Rupestre” del più articolato “Parco della Storia dell’Uomo”, cuore del CIS “Matera Capitale della Cultura Europea 2019”. Nel merito, ho chiesto ai ministri Franceschini e Costa innanzi tutto come intendano garantire la tutela dei valori culturali, paesaggistici e ambientali della Murgia Materana e dell’intero sito Unesco. Al primo, in particolare, se non ritenga di rapportarsi con la Commissione nazionale italiana per l’Unesco per valutare l’opportunità di disporre una visita ispettiva, atta a chiarire la situazione e imporre, per il futuro, una sorveglianza dei cantieri più stringente, data la rilevanza dei valori in gioco. Più in generale, l’ho sollecitato per l’ennesima volta a bandire al più presto concorsi per l’assunzione a tempo indeterminato di nuovo personale, scongiurando il rischio che interventi della portata, complessità e delicatezza del CIS-Matera sfuggano all’indispensabile controllo quotidiano dei dipendenti ministeriali, finendo per arrecare danni irreparabili, in nome di una malintesa valorizzazione, al patrimonio che, sulla carta, dovrebbero promuovere e aprire alla fruizione (Comunicato stampa).

 

Margherita Corrado (M5S Senato – Commissione Cultura)