Sanità: con un gesto irresponsabile la minoranza si distingue



CARIATI Ancora una volta la politica ha perso una buona occasione. Quella del confronto e del perseguimento dell’interesse generale. Durante l’ultimo consiglio comunale monotematico sui problemi legati alla sanità cittadina, la minoranza ha abbandonato l’aula. Scelta ritenuta, a buon ragione, irresponsabile dal Sindaco della città, Filomena Greco, e da tutta la maggioranza. Il proposito di tenere aperto il punto di primo intervento 24 ore e non 12, pare sia volato via come il vento. Nonostante le ripetute richieste di incontro da parte dell’amministrazione Greco con il Presidente della Regione Oliverio, finora nessun risultato. E la minoranza cosa fa? Abbandona l’aula. “Il nostro proposito era quello di discutere delle gravi carenze che esistono nel punto di primo intervento e di quali azioni mettere in campo per ottenere la riapertura del presidio ospedaliero Vittorio Cosentino e l’avvio della casa della salute – ha dichiarato il Sindaco Filomena Greco -. Crediamo che siano argomenti di cruciale importanza per la popolazione di Cariati e dell’intero territorio”. E per tale motivo, prima del consiglio, si era tenuta una conferenza dei capigruppo per poter decidere di portare in aula un documento unico e condiviso da far approvare. Proposito saltato. “Ma la situazione all’interno del consiglio – ha detto il presidente del consiglio Cosentino – è degenerata in maniera poco responsabile. Come più volte ribadito in consiglio, e anche prima dello stesso, sarebbe stato opportuno unirsi sulla problematica della sanità locale e dell’ex Presidio Ospedaliero di Cariati, abbandonare per un momento la polemica spicciola, e, invece, dimostrare maturità istituzionale sul problema”. Ma così non è stato. Nel primo intervento il capogruppo Pd ha accusato la maggioranza di non aver fatto nulla per la questione sanità. E questo è falso. “Da quando ci siamo insediati – ha detto l’assessore alla Sanità Maria Elena Ciccopiedi – abbiamo fatto ogni passaggio necessario per risolvere la situazione. La sindaca ha affrontato più volte la questione con gli altri sindaci del territorio. Sono stati chiesti vari incontri con il governatore Oliverio, richieste rimaste prive di qualsiasi riscontro. Le accuse mosse nei nostri riguardi sono a dir poco infondate. Purtroppo, finora sull’argomento sanità la politica ha sempre fallito e la situazione in cui tutti ci troviamo parla chiaro”. Alla fine il consiglio ha approvato una delibera, che prevede alcune richieste sacrosante. Modifica dell’atto aziendale e potenziamento del ppi di Cariati. Riapertura dell’ospedale. Costituzione di una consulta comunale ad hoc. Convocazione di un consiglio comunale monotematico. E’ inoltre stato conferito al Sindaco Greco mandato per chiedere un incontro al Presidente della Regione Oliverio e al direttore dell’Asp di Cosenza Mauro. “Quella di ieri – ha detto il Sindaco Filomena Greco – è stata per la comunità un’occasione persa. Il gesto della minoranza di abbandonare l’aula è stato del tutto irresponsabile e poco opportuno. I consiglieri di minoranza Pd hanno affermato che avrebbero un canale preferenziale con il presidente Oliverio, disponibile nei loro riguardi all’ascolto. Disponibilità che, a loro dire, non avrebbe invece nei miei riguardi. Io non posso credere che il presidente di una Regione, e in particolare il presidente della Regione Calabria, possa decidere di non ricevere un Sindaco di un centro importante come è quello di Cariati, inserito in un territorio disastrato per scelte politiche scellerate delle amministrazioni precedenti. E questo solo perché il sindaco gli sta “antipatico”. Sicuramente, invece, non avrà avuto tempo. Solo che, quando ho detto loro che li avrei delegati, la discussione è degenerata. Io continuo a fare loro un invito, proprio come ho fatto ieri in consiglio: se hanno la soluzione in tasca, viste le loro entrature, e possono determinare un esito felice per problematiche drammatiche come quelle sanitarie e ambientali, che si muovano e che si muovano presto. Io credo – ha concluso infine la Greco – che ci sono alcune questioni, come è quella della tutela della salute dei cittadini, per le quali la collaborazione tra minoranza e maggioranza potrebbe portare al raggiungimento di risultati concreti. Certo, è una strada che solo pochi hanno il coraggio e la serietà di percorrere”.

(fonte: La Provincia di Cosenza)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.