Sanità. Distretto Jonio Nord, Straface incontra Rizzo: Saranno potenziate le USCA

Corigliano-Rossano – “In piena quarta ondata pandemica, oltre alle ordinarie necessità legate a tutte le patologie esistenti, si rende di vitale importanza attivarsi, in base alle rispettive prerogative istituzionali, per migliorare l’offerta sanitaria sui territori calabresi. Numerose e legittime le istanze in tal senso provenienti dalle popolazioni, in ossequio al diritto alla salute costituzionalmente garantito. In tale ottica, si reputa positivo e più che soddisfacente un incontro, fortemente richiesto dalla scrivente, con il dottore Martino Rizzo, direttore del Dipartimento Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza, e tenutosi presso la sede del Distretto Sanitario Ionio Nord, nell’area urbana di Corigliano”.


È quanto dichiara, in una nota, l’onorevole Pasqualina Straface, consigliere regionale di Forza Italia.
“Si è trattato di un confronto propositivo, per il quale ringrazio il dottore Rizzo che, con la consueta professionalità e sensibilità, ha affrontato con la sottoscritta un’attenta analisi della situazione sanitaria in loco. Il risultato di tale confronto – dichiara Straface – è tangibile, ossia il potenziamento di due unità nell’ambito delle USCA (Unità Speciali di Continuità Assistenziali), figure qualificate che andranno a garantire, con il loro quotidiano servizio, un servizio alla cittadinanza ancor più consono e aderente alle domande d’assistenza sanitaria. A tal proposito, mi corre anche l’obbligo ringraziare, per la dedizione e la competenza da sempre profuse sul campo, il dottore Carlo Cimino, referente del Dipartimento Prevenzione Asp per il Distretto Ionio Nord, il quale, unitamente a tutto il personale medico e paramedico, è impegnato nella campagna di vaccinazione senza lesinare tempo ed energie. Continuerò a seguire giorno per giorno, d’intesa con i vertici Asp, la situazione sanitaria del territorio per rendere sempre più funzionale ed efficiente il percorso di cura” (Comunicato stampa).

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.