San Lorenzo Vallo. 8 marzo, panchina rossa per le donne che salvano la vita

San Lorenzo del Vallo – Lei è così.
Forte, decisa, determinata.
Nulla l’avrebbe fermata!
Ed allora un’energia proveniente dal suo dentro, sprigionò fuori tutto il suo essere Donna, e capì che doveva percorrere la strada dell’ignoto, dove ogni sapere lascia spazio all’essenza del proprio essere, dove solo chi ha un forte senso del dovere può pensare di addentrarsi.
Ed è proprio lì che trovi ciò che cercavi, quel momento giusto, quel posto giusto, che grazie alla tua determinazione fai tuo… quel momento in cui salvi una vita.
“Il mio dovere era guarire quel malato.
Ho concluso che se il noto falliva, non mi restava che entrare nell’ignoto…
Al posto giusto nel momento giusto…”.

Dedicato ad Annalisa Manara, primo medico che ha individuato il paziente affetto da COVID-19 in Italia.

L’Amministrazione Comunale di San Lorenzo del Vallo, considerato il momento storico che stiamo vivendo, celebra la Giornata internazionale delle donne in modo inconsueto. Una panchina rossa, simbolo di passione e una dedica speciale alle Donne che si sono distinte nel combattere questo virus. Dapprima le scienziate dello Spallanzani e poi del Sacco, nonché la giovane dottoressa di Codogno. È a loro che va il nostro ringraziamento, attrici-simbolo di un mondo femminile che lavora, che combatte e che ci onora per i traguardi raggiunti. Donne che nessuno dovrà mai dimenticare (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.