San Giovanni in Fiore. Dopo mesi di fermo torna il mercato quindicinale

San Giovanni in Fiore – E’ ripartito questa mattina, dopo mesi di sospensione per il lockdown e le stringenti misure di contenimento imposte dal governo centrale per la pandemia da Covid-19, il mercato quindicinale di San Giovanni in Fiore.

“In sinergia con i rappresentanti degli operatori del settore e nel pieno rispetto delle prescrizioni stabilite per il commercio su area pubblica dai DPCM e dalle disposizioni Regionali – affermano il sindaco e l’assessore alle attività produttive, Milena Lopez – da questa mattina è stato possibile riavviare il mercato quindicinale nella nostra città, che si svolge ormai da anni facendo registrare una assidua affluenza di compratori e visitatori. L’organizzazione è stata lunga e complessa al fine di garantire al massimo sicurezza e ordine, frutto anche della partecipazione attiva dell’intera squadra di governo, in particolare dell’assessore all’ambiente, Giovanni Gentile, che ha predisposto quanto necessario per garantire l’espletamento della raccolta differenziata e a tutela dell’ambiente.”

“Un modus operandi il nostro,- affermano gli assessori – volto appunto alla collaborazione ed al lavoro di squadra, che, consolidatosi nel tempo, ha caratterizzato l’intero nostro operato consentendoci di ottenere importanti risultati in molti ambiti e settori della vita pubblica, a dispetto delle logiche divisorie che, invece, sono troppo spesso protagoniste in politica e che non arrecano alcun beneficio alla collettività”.

“La ripresa dell’attività mercatale – prosegue Milena Lopez – è un fatto importante per l’intero comprensorio silano e per la nostra città, perchè dà una boccata di ossigeno agli ambulanti del commercio, molti dei quali sangiovannesi, che, anch’essi “partite iva”, hanno subito pesanti danni economici dal fermo imposto per le misure di contenimento del coronavirus. A costoro, peraltro, si riconosce il merito di aver accettato molte restrizioni, non ultima il taglio di circa 40 postazioni che saranno oggetto di turnazione, al fine di garantire il necessario distanziamento e l’essersi resi disponibili a contribuire ad effettuare i necessari controlli di sicurezza, affidandosi ad una ditta di vigilanza privata che stamattina ha collaborato con la polizia municipale e gli uomini dell’arma dei carabinieri. In questo contesto doverosi i ringraziamenti ai nostri vigili urbani, tutti presenti sul posto e sempre in prima linea nonostante la carenza di organico e per l’occasione coadiuvati dai Carabinieri della compagnia locale, ma anche gli uffici comunali preposti “commercio e attività produttive e tecnico” che hanno svolto un lavoro importante e fondamentale al riavvio dell’attività mercatale ”.

“Confidiamo, comunque – concludono gli amministratori florensi, Lopez, Gentile e Belcastro – nell’atteggiamento responsabile di tutti i nostri concittadini che non devono perdere di vista anche l’attenzione verso il commercio locale in sofferenze e linfa vitale per l’economia cittadina tenendo presente l’importanza dell’ acquisto in città. Infine ricordiamo che la lotta al coronavirus non è ancora finita e noi dobbiamo tenerlo lontano dalla nostra città così come, con responsabilità e sacrificio, abbiamo fatto fino ad oggi” (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *