San Demetrio Corone, seconda edizione di “Extravergini sotto le Stelle”

Si svolgerà a San Demetrio Corone, domenica 28 agosto, alle 20.30, presso il Casale Guzzardi, la seconda edizione dell’evento: EXTRAVERGINI SOTTO LE STELLE. Si tratta di una iniziativa della Comunità Slow Food per la tutela della “Dolce” di Rossano, promossa dalla Condotta Magna Graecia – Pollino e rivolta a tutti gli appassionati e produttori, sempre in nome dell’alta qualità, con rispetto dell’ambiente per un cibo sano pulito e buono. Slow Food è da sempre impegnata a ridare valore al cibo, nel rispetto di chi produce in armonia con l’ambiente e gli ecosistemi. Si tratta di una vera e propria filosofia di vita, molto apprezzata dai consumatori.

Scopo dell’incontro: promuovere le produzioni primarie di qualità, nel rispetto dell’ambiente e secondo canoni naturali per un cibo sano, buono e pulito.

I lavori saranno introdotti da Cesare Renzo, Portavoce Comunità Slow Food Dolce di Rossano, con un beve excursus sul progetto comunità. Interverranno Andrea Casaleno, Fiduciario Condotta Magna Graecia – Pollino; Roberto Matrangolo, Portavoce Comunità Arberia; Renato Guzzardi, che relazionerà sul tema: “L’olivo nella cultura della minoranza arbëreshe”; Michele D’Ambrosio, Portavoce Slow Food Calabria, che riferirà sul tema: Verso Terra madre 2022; Dott. Rosario Franco, esperto di analisi sensoriale, che si soffermerà sul tema: La peculiarità della Dolce Rossano. Modera i lavori: Pasquale De Bellis, Socio / Produttore della Comunità Slow Food.

Alla manifestazione saranno presenti le seguenti aziende: AZIENDA RUBINO; AZIENDA AGRICOLA PASQUALE DE BELLIS; CANDIANO ANTONELLA – AZIENDA AGRICOLA; OLEARIA GERACI; MAURO, OLIOEXTRAVERGINEDIOLIVABIO; MADRE TERRA; LABONIA, AZIENDA AGRICOLA; NUCITANO; F. LLI RENZO, AGRICOLA BIOLOGICA; TABATÀ; GAGLIARDI, AZIENDA AGRICOLA; FRANCESCO GABRIELE, AZIENDA AGRICOLA;

La Slow Food, inoltre, lavorando per l’alta qualità, ha istituito una sezione riservata agli oli fatti con la cultivar che caratterizza un territorio, i quindi è stata creata la parola Presidio, proprio per tutelare quegli oli degni di pregio, fatti con olive caratteristiche di un territorio, come la “Dolce” di Rossano, diffusa fino a tutta la piana di Sibari.

Nel corso della serata, sarà possibile degustare tutti gli oli del presidio Slow Food e piatti tipici, con salumi e formaggi. La manifestazione è realizzata con la collaborazione dell’ Azienda Siviglia, dei Poderi Marini e dell’ Associazione Sommelier di Cosenza.

Gennaro De Cicco

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.